giovedì 20 marzo 2014

Salvataggio anfibi - Origlio

Mi sono ritrovata al Lago di Origlio, per
 una visione notturna emozionante, divertente e unica!
Qui, dove di giorno le persone passeggiano tranquillamente,
 i rospi in amore sono di notte i padroni inconfutabili della zona!!!

Nel Canton Ticino, vi sono molte zone in cui queste specie protette 
sono messe a rischio ogni giorno, in questo periodo.
Se siete interessati, dopo aver visto le fotografie, seguite i link, 
per avere più informazioni.
Ne vale la pena e se deciderete di unirvi ai volontari, 
anche se solo per una volta,
 sarà un'esperienza indimenticabile, muniti di torce, stivali,
e facendo attenzione a dove posate i piedi!


click sulle immagini per ingrandirle


Il team della sera, molto affiatato





Sabato 18 marzo 2014 ho trascorso una serata speciale:
ho seguito i volontari del gruppo

Salvataggio anfibi Origlio - Gruppo Facebook con lista turni

Contatto email: crivalerospi@gmail.com

Essi, assieme ad altri gruppi in Ticino, occupano il loro tempo volontariamente,
 al salvataggio e la prevenzione degli incidenti dovuti all'urbanizzazione,
per i nostri anfibi protetti: 
rospi, tritoni, rane.
Non appena le temperature primaverili salgono, 
i nostri amici anfibi
lasciano i boschi e i loro giacigli invernali e scendono,
 anche per diversi km di distanza e 
percorrono oltre 100 mt di 
dislivello, per raggiungere stagni, laghi, e potersi riprodurre.
Essi devono trovare il modo di aggirare gli ostacoli che l'uomo ha costruito:
strade, viali, palazzi.. 
Questo mette la loro vita in grande pericolo.
I volontari hanno costruito delle barriere, 
che controllano ogni sera per aiutare manualmente
gli animali a raggiungere il luogo dove deporre le uova.


 Questi animali sono nella lista rossa degli esseri
viventi minacciati.

Accoppiamenti:
I maschi sono molto più piccoli delle femmine.
La femmina deve produrre più uova possibili, ed è molto
più grande del maschio.
Il maschio non appena trova una femmina 
le sale sul dorso (ne approfitta tra l'altro per farsi trasportare).
Questo può diventare un problema per le femmine,
che con 4 e oltre maschi sul dorso, una volta giunta al laghetto, rischia di affogare!








Il rospo fa dei "versi" unici, il loro richiamo, che tocca il cuore.

Questo il "raccolto" di una delle volontarie, tutti maschi, trovati dietro le 
barriere create appositamente.


I rospi maschi in amore,  in soprannumero, aspettano  che le femmine 
scendano dal bosco per poterle "coprire" 


.. a volte, visto l'istinto primordiale, si confondono, 
ad esempio con gli avambracci delle volontarie, 
destinatarie di tali effusioni amorose, non poco stupite, molto emozionate: 

purtroppo qui non ho registrato le reazioni sonore, erano molto divertenti e le
lascio alla vostra immaginazione..
..



oppure con panini caduti nel laghetto..
dalla serie, chi si accontenta..



Loro, gli Anfibi, vivevano qui centinaia di migliaia di anni prima di noi.
Noi abbiamo invaso il LORO territorio. 
Sta a noi contribuire, ogni singolo in quel che può, anche solo alla condivisione,
a salvaguardare la loro sopravvivenza.


Rallentare, quando vediamo dei cartelli
di avvertimento della migrazione,
andare a 20 all'ora, cercare di capire se non si tratti di una
foglia secca, e se hanno bisogno ad aiutarli ad attraversare nella direzione
che stanno seguendo, potrebbe salvare loro la vita.


Per evitare
QUESTO
Un rospo schiacciato da un'auto pochi istanti prima della fotografia, 
stava solo seguendo il suo istinto di andare a riprodursi..



. . una sorte simile, dopo diversi giorni.


Spero, nel mio piccolo, di avere lanciato il messaggio.
I volontari, i gruppi sono a vostra disposizione
se volete dare una mano

GRAZIE di cuore!





PS
Se siete stati diligenti e avete seguito i link, 
ascoltato tutte le info sui nostri "rospini" nostrani
scientificamente chiamati Bufo Bufo,
guardato almeno un paio di volte le fotografie, 
vi meritate allora la soundtrack
che per motivi di attenzione 
 non ho posto all'inizio del post ;-)













giovedì 20 febbraio 2014

Pippo Pollina - "L'Appartenenza" con Palermo Quintet all'Auditorio della RSI a Lugano


Concerto alla RSI di Lugano martedì 11 febbraio
2014. 

Ospite speciale: Giorgio Conte. 
Presentatore: Gian Luca Verga
Foto: Dany Salmina


La pagina ufficiale di Pippo Pollina

La pagina di Pippo Pollina su Wikipedia

Non sono in grado di descrivere a parole l'emozione della serata:

cercherò di farlo con le mie fotografie.

click sulle immagini per lo slideshow





























Dalla sua pagina Facebook, ecco dove vi aspettano
Pippo e la sua band con i loro concerti:


"Cari amici....
Oramai mancano solo due settimane all'inizio del nostro risocatissimo tour in Italia. Soltanto quattro concerti nel centro nord d'Italia.
Dopo lo spettacolo a Lugano abbiamo avuto delle bellissime sensazioni.
Suonare per un pubblico che ci segue " parola per parola " è stato magnifico.... 
Tuttavia la strada per i concerti in Italia è impervia.
Lavorare fuori dalla logiche di mercato tradizionale significa sbattere contro un muro indistruttibile.
Io ci provo, come sempre...conto su di voi. 
Fatevi vivi e venite a vederci"

giovedì 23 gennaio 2014

Neve del 17 gennaio

Non sarà l'ultima neve.
Il "grande freddo" può ancora arrivare.
Nel frattempo, le giornate si allungano però :-)


click sulle foto per lo slideshow
click on the pictures to enlarge














Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...